Tessitura a mano

Tessitura a manoTessitura a mano

E’ da un po’ che non scrivo,  ma sono stata impegnata nello studiare e nel documentarmi su come si fa la tessitura a mano. Un altro mondo meraviglioso dove con le mani si possono creare cose bellissime. Sulla tessitura a mano si potrebbero e dovrebbero scrivere fiumi di parole visto che la sua origine è così lontana nel tempo, ma io mi limiterò a riportare alcuni passaggi del mio primo esperimento che in verità mi è costato diverse ore di lavoro dato che ero e che sono a digiuno di ogni cognizione.

Dato che non avevo nessuno strumento per provare a tessere, ho costruito in maniera molto domestica il mio telaio usando una cassetta della frutta, molti chiodi, un centimetro per segnare i punti dove mettere i chiodi, poi con del cartone mi sono creata le navette e così è iniziato il mio primo esperimento.

Ovviamente tutto questo se non si dispone di telaio e relativi accessori 🙂 che comunque si possono reperire anche a costi molto abbordabili.

Ho posizionato i chiodi ogni mezzo centimentro e poi ho inziato a montare l’ordito, nelle foto vi mostro la maniera  per fissare bene lo spago in modo che mentre si fa la tessitura rimanga ben fisso. La tensione dello spago non deve esserene troppo morbida ne troppo tirata.

Prima di iniziare ho preparato un cartoncino alto circa 5 centimentri da inserire all’inizio del lavoro, per stabilire la partenza, e ho iniziato a tessere da sinistra verso destra e viceversa facendo scorrere la navetta attraverso i fili dell’ordito, ho affrancato il filo del primo passaggio facendo passare il capo nel  passaggio sucessivo della navetta in modo da non avere nodi che non sono belli da vedere, una cosa che non ho detto è che serve munirsi di un pettine che serve per sistemare i punti di ogni passaggio in modo che rimangano compatti.

Ho proseguito per un po’ con la tessitura semplice. uno sopra e uno sotto, facendo cambio di colore, sucessivamente ho provato qualche altra tecnica per dare un po’ di movimento al mio progetto, ho inserito delle piccole frange, ho utilizzato diversi tipi di lana e ho inserito anche del cotone idrofilo , così da capire la resa di ciascun  filato.

Ho continuato nella mia tessitura alternando motivi e colori fino ad arrivare alla fine del mio telaio.

Mi sarebbe piaciuto documentare ogni passaggio di questo progetto ma con le foto non è semplice, mi riprometto di fare un video tutorial non appea avrò appreso meglio la tecnica.

Ho smontato il telaio e finlamente ho potuto avere nelle mani il mio primo piccolo arazzo, ho eliminato sul rovescio tutti i fili di congiunzione, e ho cucito sopra una fodera di cotone grezzo. L’ho finito aggiungendo delle frange nella parte inferiore e delle perline di legno per fissare i fili superiori dell’ordito che poi ho montato su un legnetto di mare, ho aggiunto anche due nappine ma non mi convincono molto.

Per essere il mio primo esperimento di tessitura a mano mi posso ritenere soddisfatta, ma sono certa che farò meglio nel prossimo 🙂

Spero ti sia piaciuto questo pseudo tutorial e ti aspetto nel prossimo che sicuramente sarà più dettagliato.

A presto!

Potrebbero interessarti anche...

Scrivi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

X
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: